Il sentiero interno degli universi

Se una legge cosmica esiste, questo non è dato sapersi, delle analogie si presentano al prospettico e infinitamente piccolo occhio umano. Il mondo dell’eccessivamente vicino e del malinconicamente troppo lontano risplendono armonici si invertono unisoni nella percezione del petit verre qui est moi. Un pianeta sfreccia nella galassia delle galassie una stella danza nel cosmo…

Immerso

Vago, fluttuo, ondeggio tra le ruvide fronde e i profumi della Natura splendente. Agosto ultimo amplesso di un avido Corpo spesso unico rifugio, fonte di verità. Selvaggia si mostra questa Madre più soave più viva più bella prima del trapasso scrigno di verità Autunno incantato   -Ceruleo